Link utili

I siti Internet utili per approfondimenti.

Norme editoriali

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Bibliografia

Libri ricevuti.

home / NovitÓ di Prassi e Giurisprudenza / Giurisprudenza / Italiana / Nuova pronuncia della Corte ..

21/03/2019
Nuova pronuncia della Corte costituzionale sulla Carta dei diritti fondamentali e sui poteri del giudice comune


argomento: Giurisprudenza - Italiana

PAROLE CHIAVE: Corte costituzionale Carta diritti fondamentali giudici

Con la sentenza n. 63 del 21 marzo 2019, la Corte costituzionale ha stabilito il principio dell’applicazione retroattiva della lex mitior alle sanzioni dell’illecito amministrativo di abuso di informazioni privilegiate e ha confermato i principi affermati nelle sentenze n. 269 del 2017 e n. 20 del 2019.  Dopo aver ribadito la propria competenza ad esaminare le questioni di legittimità costituzionale sollevate con riferimento sia a parametri interni, anche mediati dalla normativa interposta convenzionale, sia – per il tramite degli artt. 11 e 117, primo comma, Cost. – alle norme corrispondenti della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea che tutelano i medesimi diritti, la Consulta ha confermato il potere del giudice comune di procedere egli stesso al rinvio pregiudiziale alla Corte di giustizia, anche dopo il giudizio incidentale di legittimità costituzionale, e – ricorrendone i presupposti – di non applicare la disposizione nazionale in contrasto con i diritti sanciti dalla Carta.



indietro

  • Giappichelli Social