adamT

Link utili

I siti Internet utili per approfondimenti.

Norme editoriali

Come inoltrare i contributi alla rivista.

Bibliografia

Libri ricevuti.

home / NovitÓ di Prassi e Giurisprudenza / Documentazione / Unione Europea / La Commissione adotta il ..

29/09/2016
La Commissione adotta il pacchetto infrazioni di settembre


argomento: Documentazione - Unione Europea

PAROLE CHIAVE: Pacchetto infrazioni

 

Nel corso della periodica tornata dedicata alle procedure di infrazione, la Commissione europea ha adottato il 29 settembre 2016 il consueto pacchetto mensile di decisioni in materia, riguardanti l’apertura di nuove procedure ovvero l’aggravamento o l’archiviazione di procedure già aperte. Complessivamente le decisioni prese sono state 206, che includono, accanto a 122 archiviazioni, 54 pareri motivati e 5 ricorsi alla Corte di giustizia. Tra questi ultimi, va in particolare segnalato un ricorso ai sensi dell’art. 260, par. 2, TFUE contro la Germania per il carattere discriminatorio della nuova disciplina tedesca del sistema di pedaggio autostradale annuale vigente in quel paese.

Le decisioni più rilevanti del pacchetto sono state specificatamente segnalate dalla Commissione in un apposito Comunicato stampa.

Per quanto riguarda l’Italia, le decisioni sono state 10. Di queste, a parte la chiusura di un caso EU Pilot, 7 hanno disposto l’archiviazione di altrettante procedure d’infrazione (6 per mancato recepimento di direttive e 1 per violazione del diritto dell’Unione), mentre le altre sono consistite nell'adozione di una costituzione in mora complementare per mancato recepimento delle Decisioni 2008/615 e 2008/616/GAI del Consiglio (Decisioni PRUM) riguardanti il potenziamento della cooperazione transfrontaliera soprattutto con riferimento alla lotta al terrorismo ed alla criminalità transfrontaliera (procedura n. 2016/209) e nella decisione di deferire il nostro Paese alla Corte per mancata riscossione di dazi doganali a danno del bilancio dell'UE (procedura n. 2013/2251).

Il saldo delle procedure a carico dell’Italia scende così a 72 procedure d'infrazione, di cui 57 per violazione del diritto dell’Unione e 15 per mancato recepimento di direttive.

Pacchetto generale

Annesso Pacchetto infrazioni

Infrazioni Italia

 



indietro

  • Giappichelli Social