manuale_insolvenza

home / NovitÓ di Prassi e Giurisprudenza / Osservatorio / Unione Europea / La Corte costituzionale e il ..

31/12/2017
La Corte costituzionale e il dopo Taricco. Un altro colpo al primato e all'efficacia diretta?

di CRISTINA SCHEPISI

argomento: Osservatorio - Unione Europea

Articoli Correlati: Corte costituzionale - Taricco

1. La sentenza n. 269/2017. Con la sentenza n. 269/2017, resa il 14 dicembre 2017 – ad appena nove giorni di distanza dalla pronuncia della Corte di giustizia nel caso M.A.S, M.B. (sentenza 5 dicembre 2017, causa C-42/17, c.d. “Taricco II”, a commento della quale v. P. Mori, Taricco II o del primato della Carta dei diritti fondamentali e delle tradizioni costituzionali comuni agli Stati membri, in questa Rivista) - la Corte costituzionale torna nuovamente (e a sorpresa, è il caso di dirlo) sulle antinomie tra norme interne, diritto dell’Unione europea e diritti fondamentali costituzionali. Lo fa in maniera forte, rivendicando la necessità di un suo intervento erga omnes ogni qualvolta «la violazione di un diritto della persona infranga, ad un tempo, sia le garanzie presidiate dalla Costituzione italiana, sia quelle codificate dalla Carta dei diritti dell’Unione».

Chi si aspettava che la Corte costituzionale si sentisse “appagata” dal risultato ottenuto nel caso Taricco e ridesse voce ai giudici comuni, è rimasto deluso. Come un fulmine a ciel sereno, la Consulta afferma invece che «laddove una legge sia oggetto di dubbi di illegittimità tanto in riferimento ai diritti protetti dalla Costituzione italiana, quanto in relazione a quelli garantiti dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea in ambito di rilevanza comunitaria, debba essere sollevata la questione di legittimità costituzionale, fatto salvo il ricorso al rinvio pregiudiziale per le questioni di interpretazione o di invalidità del diritto dell’Unione, ai sensi dell’art. 267 del TFUE».

Questa volta però lo fa solo in un obiter dictum (peraltro piuttosto lungo e articolato) della sentenza (di rigetto), qui in commento, [continua ..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio



indietro