Questo sito utilizza cookie per fini operativi e statistici, come descritto nella nostra Informativa sui cookie e su tecnologie analoghe. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze, visitare la nosta pagina sull uso dei cookie. Chiudendo questo banner, restando su questa pagina, o cliccando su qualsiasi elemento si acconsente al nostro utilizzo dei cookie. Per saperne di più 

Il Diritto dell’Unione Europea

GIURISPRUDENZA DELL'UNIONE EUROPEA

 

 

- La Corte conferma l’ordine di sospensione delle attività nella foresta di Białowieża e avverte la Polonia sulla possibilità di adottare una penalità giornaliera nel caso in cui non rispetti la sua ordinanza cautelare

 

- Sentenza Maio Marques da Rosa: il riposo settimanale di ventiquattro ore, cui un lavoratore ha diritto, non deve necessariamente essere concesso entro il giorno successivo a un periodo di sei giorni di lavoro consecutivi

 

- A proposito del privilegio ecclesiastico di autodeterminazione e il divieto di discriminazione: secondo l’avv. gen. Tanchev il requisito di appartenenza ad una confessione religiosa per esercitare un’attività professionale presso un’organizzazione ecclesi

 

- Secondo l’avvocato generale Bobek il sig. Schrems può adire le corti del paese nel quale è domiciliato con un ricorso nei confronti di Facebook, ma solo con riguardo alla violazione dei diritti derivanti dall’utilizzo del suo account

 

- Sentenza Lounes: un cittadino UE che si sia progressivamente integrato nella società dello Stato membro ospitante sino a divenirne cittadino può invocare l’art. 21 TFUE per fondare un diritto di soggiorno derivato in favore del suo coniuge

 

- Sentenza Shiri: sulla possibilità di invocare la decorrenza infruttuosa del termine per il trasferimento di un richiedente protezione internazionale verso lo Stato membro competente

 

- Sentenza Polbud: il trasferimento della sede legale di una società verso un altro Stato membro non può essere soggetto ad un obbligo generale di previa liquidazione

 

- La Corte annulla le conclusioni del Consiglio dell’UE relative alla conferenza mondiale delle radiocomunicazioni: sui requisiti formali delle decisioni ai sensi dell’art. 218, par. 9, TFUE

 

- La Corte annulla la decisione del Consiglio che autorizza l’avvio di negoziati per la revisione dell’Accordo sulla protezione delle denominazioni d’origine e sulla loro registrazione internazionale

 

- Trattamento dei dati personali: secondo l’avv. generale Bot l’autorità di vigilanza tedesca è competente ad ordinare la disattivazione di una fanpage gestita sul sito di Facebook Ireland

 

- Trattati bilaterali di investimento tra Stati membri dell’UE: secondo l’avvocato generale Wathelet non pregiudicano l’autonomia del sistema giuridico dell’Unione

 

- Sentenza Fidenato: gli Stati membri non possono vietare la coltivazione degli OGM in assenza di un rischio manifesto per la salute umana, degli animali o per l’ambiente

 

- Mandato di arresto europeo e minori: secondo l’AG Bot lo Stato membro di esecuzione può rifiutare la consegna di un minore quando a quest’ultimo non può essere applicata alcuna pena ai sensi del diritto di tale Stato

 

- La Corte respinge i ricorsi della Slovacchia e dell’Ungheria contro la decisione sulla ricollocazione di richiedenti protezione internazionale dalla Grecia e dall’Italia

 

- Regolamento Dublino III: la Corte si pronuncia in merito alla determinazione dello Stato membro competente per l’esame di una domanda di protezione internazionale

 

- I giudici non sono obbligati a tenere un’audizione nel contesto di un ricorso manifestamente infondato avverso una decisione di rigetto di una domanda di protezione internazionale

 

- Sentenze Persidera e Persidera e Europea Way: la Corte di giustizia censura le regole italiane di conversione delle frequenze analogiche in digitali e l’annullamento del “beauty contest”

 

 

 

 

 

 

 

DOCUMENTAZIONE STRANIERA

 

- Brexit: un documento sulla futura regolamentazione dei flussi migratori tra l’Unione europea e il Regno Unito.

 

- Brexit: il Governo britannico valuta i possibili strumenti per la risoluzione delle controversie relative a futuri accordi tra il Regno Unito e l’Unione europea

 

- Brexit: un documento del Governo britannico sulla posizione di Irlanda e Irlanda del Nord

 

- Brexit: un documento del Governo britannico sui futuri accordi in materia doganale

 

- Brexit: pubblicato il rapporto dell’European Union Committee sulla protezione dei dati

 

- Brexit: il position paper del Regno Unito sui procedimenti giudiziari e amministrativi in corso

 

- Brexit: il Governo del Regno Unito riconosce diretta applicabilità alle disposizioni dell’accordo di recesso sui diritti dei cittadini europei

 

- Brexit: resa pubblica la posizione negoziale del governo britannico sui cittadini dell'Unione

 

- Let’s stop Brussels. Consultazione pubblica del Governo ungherese su taluni aspetti del rapporto dell’Ungheria con l’Unione europea

 

- Libro bianco del Governo britannico sulla “conversione” del diritto dell’Unione europea in diritto del Regno Unito al momento della Brexit

 

- Rapporto dell’Exiting the European Union Committee della House of Commons sui diritti dei rispettivi cittadini dopo l’uscita del Regno Unito dall’Unione

 

- Rapporto dell’European Union Committee della House of Lords su bilancio dell’Unione e Brexit

 

- Brexit e Gibilterra. Rapporto dell’European Union Committee della House of Lords

 

 

 

 

 

 


 

Logo_Colori.gif

Area Riservata

  • Se hai perso la password
    o non riesci ad accedere
    contatta l'assistenza Giappichelli
    inviando una mail a spedizioni@giappichelli.it

   Rivista fondata da Alberto Predieri e Antonio Tizzano

Direttore: Antonio Tizzano

 

Comitato Scientifico:

Ricardo Alonso García, Sergio Maria Carbone, 
Giorgio Gaja, Francis Jacobs, Jean-Paul Jacqué, 
Koen Lenaerts, Riccardo Luzzatto, Paolo Mengozzi,

Miguel Poiares Maduro, Joël Rideau, 
Vassilios Skouris, Giuseppe Tesauro, 
Christiaan Timmermans, Thomas Von Danwitz

 

 

Comitato di Redazione:

Roberto Adam, Roberto Baratta, Enzo Cannizzaro,

Massimo Condinanzi, Luigi Daniele, Filippo Donati,

Roberto Mastroianni, Giuseppe Morbidelli,

Francesco Munari, Bruno Nascimbene,

Luca Radicati di Brozolo, Lucia Serena Rossi

 

Coordinamento della Redazione:

Susanna Fortunato 

Collaborano al Sito:

Michela Angeli (Autorità garante della concorrenza e del mercato);

Fabrizio Barzanti (Corte di giustizia); Flaminia Cotone (Scuola Nazionale dell’Amministrazione); Giulia D'Agnone (Scuola Nazionale dell’Amministrazione); Piero De Luca (Corte di giustizia);

Lorella Di Giambattista (Senato della Repubblica); Carlo Forte (Scuola Nazionale dell’Amministrazione); Paolo Iannuccelli (Corte di giustizia); Luigi Marchegiani (Dipartimento per le politiche europee – Presidenza del Consiglio dei ministri); Cecilia Odone (CINSEDO); Massimiliano Puglia (Corte di giustizia). 

 

 

 

La Rivista pubblica articoli attinenti direttamente o indirettamente ai profili giuridico-istituzionali del processo d’integrazione europea.

Gli articoli, redatti in italiano, francese, inglese o spagnolo, devono essere originali e inediti. La loro pubblicazione è subordinata ad una rigorosa selezione qualitativa. A tal fine, i contributi vengono valutati, senza indicazione del nome dell’autore o altri riferimenti che ne consentano l’identificazione, da qualificati studiosi della materia, anche esterni alla redazione della Rivista. I revisori potranno indicare le modifiche ed integrazioni che giudicano necessarie; in questo caso, la pubblicazione dell’articolo sarà subordinata al rispetto di tali indicazioni da parte dell’autore.

L’accettazione del contributo impegna l’Autore a non pubblicarlo altrove nella sua interezza o in singole parti, se non previo consenso scritto della direzione della Rivista e alle condizioni da essa stabilite.

I contributi inviati per la pubblicazione nella sezione Osservatorio europeo del Sito, che è destinata a ospitare, con aggiornamento continuo, commenti brevi o note a prima lettura, aventi a oggetto in linea di principio sentenze o materiali pubblicati nella sezione Novità di prassi e giurisprudenza, non devono superare i 30.000 caratteri (spazi inclusi).

Anche per i contributi destinati alla sezione Osservatorio europeo  del Sito è prevista la revisione nei termini precedentemente indicati.

Le norme redazionali cui devono attenersi i contributi destinati alla Rivista o alla sezione Osservatorio europeo del Sito sono pubblicate nella sezione La Rivista.

Gli articoli devono essere inviati tramite posta elettronica all’indirizzo mail della redazione (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). 

 

 


 

 

 

G. GIAPPICHELLI EDITORE s.r.l. 

  Via Po 21 • 10124 Torino • www.giappichelli.it


ISSN 2465-2474 • Il Diritto dell’Unione Europea (Online)  

   Iscrizione al R.O.C. n. 25223